Skills Revolution 2.0

"Siamo nel mezzo di una Skills Revolution. La tecnologia sta trasformando le aziende, le competenze richieste cambiano rapidamente e le aziende non riescono a trovare i talenti di cui hanno bisogno. Le persone in possesso di in-demand skills possono rimanere competitive sul mercato del lavoro. Gli altri vedranno l'insicurezza farsi strada e questo li porterà a rifugiarsi nella politica, nel protezionismo e nel populismo.

In passato, le trasformazioni duravano decenni, addirittura secoli. Oggi avvengono a un ritmo senza precedenti. L'ingegno e le inclinazioni umane saranno alla base delle modalità di sfruttamento della tecnologia nella nostra vita e nelle nostre aziende. Aiutare le persone a migliorare le proprie competenze in questo mondo del lavoro sarà ciò che ne garantirà l'employability.

Le skills e l'accesso ai posti di lavoro saranno la risposta alla Skills Revolution. Dobbiamo identificare le skills accessorie che creano percorsi di carriera chiari, dal mondo dell'istruzione a quello del lavoro, da un lavoro all’altro. Abbiamo bisogno di programmi di reskilling con periodi più rapidi e brevi di formazione on-the-job e di formazione esperienziale.

Dobbiamo anche aiutare le persone a pensare in modo diverso. In questo mondo digitale il successo non richiederà sempre una laurea, ma dipenderà in gran parte dal desiderio di sviluppo continuo delle proprie skills.

Con il giusto mix di skills, le persone aumenteranno le loro capacità tecnologiche, invece di opporsi alla tecnologia. In qualità di leader, aiutare le persone a migliorare le proprie competenze sarà la sfida principale del nostro tempo. Identificare le in-demand skills e favorire e l'accesso ai posti di lavoro sarà la soluzione alla Skills Revolution."

Jonas Prising,
Presidente e CEO, ManpowerGroup

 

 

 

Compila il form per accedere ai Report

Hand 701x419.jpg

 

Sviluppare Leader Digitali

La trasformazione digitale delle aziende deve essere trainata da Leader pronti ad accogliere in prima persona il cambiamento. Sebbene l'80% delle capacità di leadership rimanga invariato - adattabilità, iniziativa, resistenza e intelligenza - è necessario un nuovo stile di leadership per la digital age.

Ciò che ci ha portato qui non ci porterà oltre. Oggi i leader devono saper osare e fungere da guida, essere pronti a fallire velocemente. Devono favorire la learnability, accelerare le performance e promuovere l'imprenditorialità. E, naturalmente, devono liberare il potenziale degli altri.

DigiQ 1.jpg
Partecipa al DigiQuotient !!
DigiQ 2.jpg